Seleziona una pagina

Cari ragazzi

Il 2018 segna un anno di liberazione da una marea di cose.

Siamo attualmente in studio per il Ketsuekigata!, il nostro nuovo album (se consideriamo Niente Ballate Alla Vasco Rossi 3.0, ristampato da pochissimo da TRB Rec di Andrea Tognassi un disco di raccolta di EP e bonus tracks).

Ognuno di noi ha nell’underground una responsabilità maggiore rispetto quella del passato: in un mondo quasi del tutto digitalizzato, dove i principali canali di comunicazione hanno per strumento uno smartphone, i termini di rapporto tra ciò che vale e ciò che è uguale a mille altre cose deve necessariamente passare attraverso l’elaborazione del vero: materia, reale, toccabile.

Questo vuol dire: nastro, microfonazione ed impronta umana (suonato, non programmato dal software del pc). Questa è sempre stata la politica con cui operiamo. E dispiace non avere più stampe del nostro primo EP (con inediti) su cassetta.

Ketsuekigata! è un disco che parla di sangue, memoria, gravità e spirito. E non vediamo l’ora di farvi ascoltare qualcosa. Ci sono un sacco di suoni nuovi, una sezione ritmica diversa (niente più cajon), chitarre acustiche spesso anche fuzzate e tante altre cose.

Noi continuiamo a fare quel cazzo che vogliamo, sia dal vivo che in studio. Perché siamo quello che sentiamo. Ed io continuo personalmente a scrivere della mia vita.

A nome della band vi ringrazio di cuore per tutto quello che avete fatto e continuate a fare per noi. All’interno di questa pagina troverete i link dove potete ascoltarci, seguirci e scriverci.

Presto vi riveliamo la tracklist.

Continuerò a scrivere, proprio qui.

Non piangere bambina, è solo punk rock.

Daniele Venti.